Apr
04
2014

From San Paolo,the winner is…?

vincitoreComplimenti al Signor JOÃO LUIZ DE CARVALHO MATTOSO per aver vinto la borsa durante l’evento a San Paolo organizzato da Bologna Connect. Caro Signor Joao Luiz l’aspettiamo a Bologna!!!!

Apr
03
2014

Bologna a San Paolo

There are some cities in the world that are separated by hundreds of kilometers, yet they could still define themselves as “relatives,” due to their similarities, for their culture, traditions and above all for the people; in this case, we are talking about San Paolo in Brazil and Bologna in Emilia Romagna, Italy, and what unites them both the most are the Italians. San Paolo has a large Italian immigrant population and for this very motive the regional tourism association, Bologna Connect, has decided to leave it’s mark on the Brazil’s largest city. On March 27 2014, at 7pm BRT in San Paolo, the Istituto Culturale Italo-Brasiliano (ICIB), located on Rua Frei Caneca, 1.071 will assist in the event “la Dotta, la Grassa e la Rossa.” Of course the title is in reference to Bologna, and will present the greatness and accomplishments of the Emilia Romagna region, with a projection of images and videos of the Municipality of Bologna, from the President of the Association of Emilia Romagna of Brazil, Lawyer Caroline Ricciluca. There will also be a direct connection between San Paolo and Bologna, with the President of Bologna Connect, Dr. Laura Bizzari, who will be introducing hundreds of years of history including art, culture, gastronomy, and the Italian language, as well as presenting a fun Italian lesson curated by ARCA Bologna in collaboration with ICIB. There will also be a sampling of authentic products from the Emilia Romagna region. The goal of the event is to make known to the people of San Paolo the Italian culture, the Italian language, and all that the Emilia Romagna region has to offer with the assistance of Bologna Connect, of which is filled with great passion and for the past two years “bringing the world to Bologna and Bologna to the world.” We thank the Province of Bologna for their sponsorship and collaboration, as well as the Istituto Culturale Italo Brasliano (ICIB), the School of Italian Languages for Foreigners ARCA, the Society of Emilia Romagna in San Paolo, the City of Art of Bologna, the Hospitality of Bologna, the Chamber of Commerce of Bologna, and the Industry, Craftsmanship and Agriculture of Bologna.

 

Translated by Candice Whitneysanpaolo5sanpaolo4sanpaolo3sanpaolo2sanpaolo1

Jan
15
2014

Ecco perchè ho scelto ARCA!

Ecco perchè ho scelto ARCA!arca

My partner Doug and I learned about ARCA through author Mary Tolaro Noyes, who gave a talk about Bologna at the Istituto Italiano Scuola in San Francisco. We signed up for a one-week group class at ARCA as part of our travels.

ARCA was great across the board- from the point of contact to the instruction. ARCA’s Serena Gordini immediately secured us a flat 5 minutes from the school and Serafina ensured we were properly settled. Laura Bizzari, ARCA’s terrific Marketing Manager helped make connections to the surrounding business community, which was a bonus.  It is clear that ARCA’s partners are well coordinated to provide the best service to students.

ARCA’s program not only included language lessons but cultural activities led by passionate guides such as Ludovico. We also received excellent recommendations for live jazz from Andrea and the best restaurants in town! Not only was our instructor, Claudia Mazza a skilled, vivacious and patient teacher but she had values that reflected our own, which was an added plus.

I would highly recommend ARCA to anyone interested in learning Italian in a stimulating, well supported environment within an historic, progressive city!

Carla Din

Oakland, California

Dec
18
2013

Buongiorno Italia festeggia le 200 puntate!!

Buongiorno Italia il 22 dicembre festeggia le sue prime 200 puntate, Bologna e l’Emilia Romagna saranno tra i protagonisti della trasmissione!!

Programma radiofonico nato nel 2010 a Buenos Aires, è una trasmissione che fa da ponte tra l’Argentina e l’Italia raccontando e promuovendo eccellenze e simboli del nostro paese. I principali temi trattati nelle trasmissioni presentate da Gabriela Malusa, riguardano sempre il nostro territorio, l’arte, la cultura e la lingua italiana, e tutti i simboli dell’italianità nel mondo.

Saranno ospiti d’onore per quest’evento il Console Generale d’Italia a Buenos Aires Cav. Giuseppe Scognamiglio, il Padrino d’onore il Maestro Guido Maria Ferilli e la Madrina d’onore la Prof.ssa Laura Bizzari.

Bologna e l’Emilia Romagna sono particolarmente grate a Buongiorno Italia in quanto Gabriela Malusa ha intervistato tanti personaggi significativi del nostro territorio. Per citarne alcuni: Romano Prodi, personaggio politico di spicco, Matteo Lepore, attuale assessore alle relazioni internazionali e al turismo del comune di Bologna, alcune icone significative del mondo della musica come Raffaella Carrà, Orietta Berti, Beppe Carletti, Nicoletta Mantovani in Pavarotti, Cesare Cremonini, Barbara Cola e molti personaggi della realtà imprenditoriale. La madrina Laura Bizzari, anche membro di Bologna Connect, associazione per la promozione del territorio, è stata intervistata più volte nel corso di queste 200 puntate; la trasmissione, ascoltata da italiani e stranieri nel mondo, le ha permesso di inserirsi in un contesto internazionale per promuovere la lingua e la cultura italiane all’estero anche attraverso questo canale. La professoressa Gabriela Malusa, giornalista e presidente di una scuola di italiano Dante a Buenos Aires, è molto sensibile all’aspetto linguistico e culturale del panorama italiano, infatti ha apprezzato particolarmente le interviste fatte ad alcuni insegnanti diARCA, tra cui Andrea Bernardoni anche scrittore e Giovanni Galavotti insegnante e sceneggiatore.

 

La trasmissione è online tutte le domeniche dalle 14:00 alle 16:00 ora italiana, dalle 10:00 alle 12:00 ora argentina, dalle 8:00 alle 10:00 ora New York e Canada su

http://fmlatecno.com.ar/

http://www.ustream.tv/channel/buongiornoitalia .

Questa è l’email che Gabriela ha mandato per ricordarci di questo appuntamento!!

Carissimi amici,

 Domenica 22 dicembre festeggiamo le prime 200 puntate di Buongiorno Italia, saranno i nostri ospiti:  il nostro Padrino d’onore il Maestro Guido Maria Ferilli, la nostra Madrina d’onore Prof.ssa Laura Bizzari dell’ ARCA di Bologna ed il Console Generale d’Italia a Bs As Cav. Giuseppe Scognamiglio.
 
Vi aspettiamo domenica dalle 1000 alle 1200 ora argentina cioe’ dalle 1400 alle 1600 ora italiana dalle 800 alle 1000 ora canada e new york su www.fmlatecno.com.ar ed anche suwww.ustream.tv/channel/buongiornoitalia
 
Noi tentiamo di essere un Ponte di comunicazione tra tutti gli italiani ovunque siano e voi ci date le ali per volare ad ogniuna delle vostre case.
 
 
Grazie dal piu’ profondo del cuor e Buon Natale carissimi fratelli e sorelle del cuor.
 
Prof.ssa Gabriella Malusa                Michelearcangelo De Girolamo
Presentatrice                                            Produttore
 
1503580_699090803464306_1551634207_n puntata 22 diciembre ok

Dec
16
2013

Il Certosino, il dolce di Natale di Bologna

Non avete ancora pensato ad un dolce per il pranzo di Natale? Provate il Certosino Bolognese!!

INGREDIENTI

  • farina g 350
  •  miele millefiori g 300
  • confettura di mele cotogne g 250
  • mandorle sgusciate g 200
  • frutta candita mista g 125
  • Marsala secco g 75
  •  pinoli g 50
  • cioccolato fondente g 50
  • cacao g 50
  • burro

PREPARAZIONE

Il procedimento per preparare questo dolce tipico è molto semplice, e vi si possono cimentare anche i cuochi alle prime armi!

Scaldate in miele in una casseruola, quando si sarà sciolto, toglietelo dal fuoco e unitevi g 60 di frutta candita tritata.Versate la farina in una grande ciotola e unitevi poi le mandorle con la pelle e i pinoli, il lievito, la cannella, il cacao, il cioccolato tritato, la confettura, il Marsala e il miele con la frutta candita tritata. Amalgamate gli ingredienti e versate il composto in uno stampo a ciambella (diametro est. cm 25, int. cm 8, h cm 6,5) imburrato e infarinato. Fate riposare in un luogo tiepido per 4 ore. Decorate a piacere la superficie del dolce con la frutta candita rimasta, le mandorle pelate, le noci e qualche pinolo.Infornate a 180 °C per 50′, sfornate il certosino, sformatelo e lasciatelo raffreddare. Quando il dolce sarà freddo, pennellatelo con miele liquefatto.

Buon esperimento!!!

certosino

 

Date un’occhiata anche al video! http://www.youtube.com/watch?v=prQ3JfNYe4w

Dec
06
2013

La ragazza con l’orecchino di perla

 LA RAGAZZA CON L’ORECCHINO DI PERLA

Il mito della Golden Age
Da Vermeer a Rembrandt
Capolavori del Mauritshuis

Bologna, Palazzo Fava
8 febbraio – 25 maggio 2014

 A causa della chiusura per ampliamento del museo Mauritshuis, Olanda, si è pensato di avviare un tour con i capolavori della Golden Age Olandese.

Unica tappa in Europa di questo eccezionale tour, è proprio Bologna. Al centro della mostra il famosissimo dipinto “La ragazza con l’orecchino di perla” di Vermeer.

Dall’8 al 25 febbraio il celebre quadro di Vermeer, sarà esposto a Palazzo Fava, accompagnato da altri capolavori di altrettanto noti artisti, come Rembrandt, Hals, Steen e Ter Borch.

I biglietti messi in vendita dall’11 Novembre, stanno andando letteralmente a ruba!!

 Affrettatevi a comprarli!

 Gli insegnanti di Arca  vi  aspettano per parlare, studiare ed ammirare questo capolavoro con corsi specifici sul tema!

220px-Johannes_Vermeer_(1632-1675)_-_The_Girl_With_The_Pearl_Earring_(1665)

Info Biglietti: http://www.cittadarte.emilia-romagna.it/bologna/eventi/la-ragazza-con-l-orecchino-di-perla.html

Info Corsi Arca “L’Italiano nell’Arte”: http://italiano.arca-bologna.com/corsi-speciali/arte.html

Dec
02
2013

Benvenuti a Bologna: Serata Italiana a Mosca!

Immagine6 - Copia

Grande successo per l’Italia ma sopratutto per Bologna il 22 novembre a Mosca.

In occasione dell’Anno del Turismo Italia- Russia, Bologna e le sue eccellenze tornano a farsi conoscere. Il 22 novembre si è tenuta presso la libreria Moskva (ul. Vozdvizhenka) la serata italiana “Scoprite Bologna”. L’evento è stato patrocinato dall’Istituto Italiano di Cultura dall’associazione di promozione territoriale Bologna Connect, dalla scuola di italiano ARCA,  dalla rivista “AVRVM” e dall ristorante “Giardino Italiano” .

Il numeroso pubblico presente, ha preso parte con grande curiosità ed interesse ad ogni attività svolta durante la serata: la proiezione del video “Bologna, where every day is special”, il racconto fotografico della giornalista Sofia Yunusova della rivista AVRVM, la presentazione del libro di G. GuareschiLa favola di Natale” da parte dell’interprete Olga Gurevich e una dimostrazione di cucina emiliana con degustazione, promossa dal ristorante “Giardino italiano”.

Il pubblico si è dimostrato particolarmente partecipe e coinvolto, durante una divertente e coinvolgente lezione di italiano. Piazza Maggiore, il Nettuno, Piazza Verdi e i Giardini Margherita hanno fatto da sfondo a divertenti frasi base della lingua italiana nelle slides di Michela Fratti, che ha tenuto la lezione in collaborazione con Laura Bizzari della scuola di italiano di Bologna ARCA, che ha ottenuto grande visibilità.

I russi hanno dimostrato di amare la lingua italiana e la nostra cultura e da quando c’è il volo diretto con la compagnia Aeroflot, sono sempre più numerosi presso la nostra scuola.

Alla fine dell’evento l’opera dell’artista bolognese Fulvio Fanti esposta durante tutto l’incontro, è stata donata all’Istituto Italiano di Cultura di Mosca.

Il figlio Federico Fanti era presente personalmente ed ha introdotto l’opera dell’artista bolognese.

Fotor1203161538

Si ringrazia per la realizzazione e la promozione dell’evento, Raffaello Barbieri dell’Istituto Italiano di Cultura.

 Fotor1202105042 - Copia

Ribbet collage2 - Copia

Fotor120210551 - Copia
Immagine3456 - Copia
Link della libreria :

http://www.moscowbooks.ru/news/view.asp?id=6017

Per leggere l’articolo in inglese visitate il blog di  BolognaConnect:  http://bolognaconnect.wordpress.com/2013/12/05/discover-bologna-in-moscow/

 

 

Nov
27
2013

(No title)

“100 Places to Eat like a Local”

Bologna is famous for its cuisine including tagiatelle, ragu`, and mortadella.

 This year Bologna was included in CNN’s 2013 list of “100 Places to Eat like a Local.”

Want to know more about other delights Bologna has to offer?

Check out the article!

http://edition.cnn.com/2012/11/05/travel/bologna-italy-food-marathon/index.html?hpt=tr_c1

121105031242-bologna-fashion-cafe-horizontal-gallery 121105030401-bologna-pasta-horizontal-gallery 121105030628-bologna-stuffed-pasta-horizontal-gallery 121105030757-bologna-cheese-horizontal-gallery 121105032327-bologna-dessert-horizontal-gallery

Nov
26
2013

Mostra “Io passo per #sanluca”

Dal 21 Novembre all’8 Dicembre, mostra “Io passo per #sanluca” presso Salaborsa

Dal 21 novembre fino all’8 dicembre 2013, presso lo Spazio Esposizioni dell’Urban Center di Salaborsa, sarà possibile ammirare le migliori foto scattate per il concorso “Io passo per #sanluca”, un’iniziativa nata sui social network che ha riscontrato una grandissima partecipazione: oltre 200 le foto partecipanti, che lo staff di GINGER, che si occupa della gestione del sito unpassopersanluca.it e delle attività legate alla raccolta fondi, ha accuratamente selezionato e valutato.

10935922693_fa42a38aac

Il contest si è svolto dal 6 al 16 novembre. I partecipanti dovevano semplicemente postare su Facebook, Twitter, Instagram, una foto che ritraesse San Luca nel modo e nel momento che più preferivano, nominandola #persanluca.

E’ possibile vedere le foto scattate per il concorso, nell’album flickr del progetto: http://www.flickr.com/photos/unpassopersanluca .

L’iniziativa è nata con lo scopo di raccogliere fondi per il restauro del famoso portico bolognese, che sebbene fuori dal centro storico, rimane una delle mete più amate dai visitatori della città.

10807370164_55c43ac550

Il Saltuario della Madonna di San Luca, che si eleva sul colle della Guardia, è un’importante monumento della città, che fin dalle sue origini è stata meta di viaggi religiosi e non solo. Fu proprio grazie all’afflusso sempre crescente di pellegrini che si decise, nella seconda metà del Seicento, di costruire il lunghissimo portico per proteggerli dalle intemperie; questo consta di 666 archi e di 15 cappelle e, con i suoi 3,796 Km pare essere il portico più lungo al mondo.

11049055816_9aa4e51976

 

11001861015_5ba45242a5
11002067813_6d1c558c22

Link: http://www.unpassopersanluca.it/news-11-contest-fotografico-io-passo-persanluca.html;

http://www.bibliotecasalaborsa.it/eventi/24319;

http://www.bolognatoday.it/eventi/mostre/io-passo-per-san-luca-mostra-21-novembre-8-dicembre-2013.html

Nov
21
2013

Dal 19 al 27 Novembre, in scena al Comunale di Bologna “The turn of the screw”

Il 19 Novembre, viene messa in scena al Teatro Comunale di Bologna, The turn of the screw , l’opera ispirata al racconto di Henry James, con la regia di Giorgio Marini e la direzione di Jonathan Webb

Opera lirica in un prologo e due atti su libretto di Myfanwy Piper tratto dal celebre racconto di Henry James. L’opera racconta la storia di una giovane istitutrice che lotta nel castello di Bly per strappare i bambini Miles e Flora all’apparenza angelici, dall’influenza maligna  di Miss Jessel e del servo Quint, che continuano a tormentarli anche dopo la morte.

The turn of the screw, giro di vite, perchè come una vite il Male si insinua e si avvita su se stesso penetrando sempre più in profondità e strappando i due bambini dall’innocenza della loro tenera età.

Esperienza da brividi, con un cast d’eccezione e il debutto al Comunale di Cristina Zavalloni nel ruolo di spettro di Miss Jessel.

Il capolavoro di Benjamin Britten viene proposto nell’suggestivo allestimento con la regia di Giorgio Marini, le scene di Edoardo Sanchi e i costumi di Elena Cicorella.

Oltre al cast, da sottolineare sono anche la ricchezza e il fascino delle scene, in cui i giochi di luce hanno ricoperto un ruolo fondamentale.

Dirige l’Orchestra del Teatro Comunale Jonathan Webb, direttore inglese grande esperto di Britten.

Per chiunque fosse interessato a vedere o a rivedere questo capolavoro, l’opera sarà messa in scena fino al 27 di questo mese.

Info reperibili sul sito ufficiale del Teatro Comunale.

Il Prologo / Quint Randall Bills
L’Istitutrice Anne Williams-King / Chiara Taigi
Mrs Grose, la governante Laura Cherici
Miss Jessel Cristina Zavalloni / Patrizia Orciani
Direttore Jonathan Webb
Regia Giorgio Marini
Scene Edoardo Sanchi
Costumi Elena Cicorella
Luci Guido Levi

Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

Tecnici del Teatro Comunale di Bologna

Allestimento del Teatro Comunale di Bologna

http://www.tcbo.it/index.php?id=307&tx_eventmgmt_pi2%5Bev_id%5D=335&no_cache=1

153219752-5fdb8ce3-f7b5-47f8-a8af-d281e1e8b11c
1424539_10153504333520422_1719890016_n

 

Older posts «